Filastrocche e poesie di carnevale!

Durante il periodo di carnevale tra uno scherzo e l’altro e tra i tanti travestimenti… potete far imparare ai vostri bambini una filastrocca o una poesia a tema! Ecco cosa vi propongo… 🙂

Per chi???

Per bambini dai 4/5 anni

Viva i coriandoli di Carnevale (Gianni Rodari)

Viva i coriandoli di Carnevale,
bombe di carta che non fan male!
Van per le strade in gaia compagnia
i guerrieri dell’allegria:
si sparano in faccia risate
scacciapensieri,
si fanno prigionieri
con le stelle filanti colorate.
Non servono infermieri
perchè i feriti guariscono
con una caramella.
Guida l’assalto, a passo di tarantella,
il generale in capo Pulcinella.
Cessata la battaglia, tutti a nanna.
Sul guanciale
spicca come una medaglia
un coriandolo di Carnevale.

Il vestito di Arlecchino (Gianni Rodari)

Per fare un vestito ad Arlecchino
ci mise una toppa Meneghino,
ne mise un’altra Pulcinella,
una Gianduia, una Brighella.

Pantalone, vecchio pidocchio,
ci mise uno strappo sul ginocchio,
e Stenterello, largo di mano
qualche macchia di vino toscano.
Colombina che lo cucì
fece un vestito stretto così.
Arlecchino lo mise lo stesso
ma ci stava un tantino perplesso.
Disse allora Balanzone,
bolognese dottorone:
“Ti assicuro e te lo giuro
che ti andrà bene li mese venturo
se osserverai la mia ricetta:
un giorno digiuno e l’altro bolletta!”.

Carnevale (Gianni Rodari)

Carnevale in filastrocca,
con la maschera sulla bocca,
con la maschera sugli occhi,
con le toppe sui ginocchi:
sono le toppe d’Arlecchino,
vestito di carta, poverino.
Pulcinella è grosso e bianco,
e Pierrot fa il saltimbanco.
Pantalon dei Bisognosi
“Colombina,” dice, “mi sposi?”
Gianduia lecca un cioccolatino
e non ne da niente a Meneghino,
mentre Gioppino col suo randello
mena botte a Stenterello.
Per fortuna il dottor Balanzone
gli fa una bella medicazione,
poi lo consola: “E’ Carnevale,
e ogni scherzo per oggi vale.”

Suggerimenti e spunti didattici:

La seconda e la terza poesia sono un’ottima occasione per introdurre le maschere tipiche regionali… in esse ne sono presentate solo alcune, ma in realtà sono davvero tantissime e con i bambini di 5° primaria le si possono studiare in parallelo allo studio delle regioni. Se volete scoprire anche le altre e, naturalmente, la loro storia, ecco qui un approfondimento che può essere utile.

Inoltre è bene ricordare che le poesie e le filastrocche sono un ottimo strumento per stimolare l’apprendimento e la memoria nei più piccoli.

Annunci
Categorie: Feste e ricorrenze | Tag: , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Filastrocche e poesie di carnevale!

  1. rita

    bella idea, non solo travestimenti ma anche filastrocche.
    Rita

Cosa ne pensi???

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: