Nomi, cose e animali… (ma anche città, fiori, cibi, cantanti)

images

Forse qualcuno lo conosce come “Il gioco delle categorie“, qualcun altro come “Nomi, cose città“, altri ancora come “Il gioco delle colonne“… io giocando (ancora adesso!!) con i miei compagni e a casa l’ho sempre chiamato “Nomi, cose, animali“… ma in fondo si tratta sempre dello stesso gioco! Un gioco molto semplice (occorre davvero solo un foglio e una penna!), divertente… ma anche istruttivo!

Per chi???

Per bambini dai 7 anni

Occorrente:

  • un foglio e una penna per ogni bambino o squadra + un altro foglio

Regole del gioco:

Per cominciare occorre preparare la griglia nella quale scrivere le parole divise per categorie: ogni partecipante o squadra deve avere una griglia divisa in righe e colonne. Per comodità nel calcolo del punteggio si può decidere di creare 10 colonne che corrisponderanno a 10 categorie di parole: nella prima casella di ogni colonna si scrive quindi il nome di una categoria. Le restanti righe (una per ogni manches che deciderete di giocare) saranno riempite man mano con le parole…

griglia

Dopo aver preparato la griglia si devono decidere le categorie. Nell’esempio che vi ho messo qui sopra ho scritto quelle che uso io più frequentemente ma… non c’è limite alla fantasia!

A questo punto si prepara il foglio con le lettere: si scrivono tutte le lettere che si ha intenzione di usare e le si circonda.

LETTERE

E ora il gioco ha inizio!

A turno ogni partecipante estrae la lettera con cui dovranno iniziare le parole chiudendo gli occhi e puntando la penna sul foglio… viene scelta la lettera nel cui cerchio è stata puntata la penna. A questo punto ogni giocatore o squadra scrive contemporaneamente una parola per ogni categoria cercando di essere il più originale possibile. Si può stabilire un tempo (es. 3 minuti) entro cui cercare di riempire tutte le categorie, oppure si può lasciare che il primo a completare tutto stoppi il tempo.

Una volta scaduto il tempo, a turno ogni giocatore/squadra legge le parole scritte e si assegnano i punti:

  • 0 punti per ogni parola non scritta o sbagliata
  • 5 punti per ogni parola giusta che è stata scritta da due o più persone
  • 10 punti per ogni parola giusta ma scritta solo da una giocatore

…e poi si calcola il totale e si estrae una nuova lettera per una nova manches!

Riflessioni e spunti didattici:

Questo gioco è molto utile per ampliare il vocabolario personale di ogni bambino e può essere usato come strategia (magari a coppie) per agevolare l’apprendimento dell’italiano nei bambini stranieri, ma non solo… si può infatti pensare una versione in inglese utile per ripassare i vocaboli! In questo caso però è meglio aspettare i 9/10 anni. Giocando poi si favorisce la concentrazione.

Per quanto riguarda la scelta delle categorie… bhè, non c’è limite alla fantasia! Si possono scegliere materie scolastiche per una ripasso divertente o optare per canzoni, cantanti, sport, atleti, cibi, dolci, vip, marche, mestieri… e tutto quello che vi passa per la mente!

E che ora abbia inizio la sfida all’ultima parola!

 

Annunci
Categorie: Giochi da tavolo/ al chiuso, Italiano | Tag: , | 16 commenti

Navigazione articolo

16 pensieri su “Nomi, cose e animali… (ma anche città, fiori, cibi, cantanti)

  1. Non avevo pensato ad una versione in inglese. Grande idea, grazie!

  2. Ciao! Questo gioco mi ricorda tanto gli anni della mia infanzia: passavo ore con le mie compagne delle elementari a giocare a questo gioco! Ora, che sono a metà del mio percorso liceale, non ci gioco più, ma ricordo con nostalgia questo bellissimo gioco che, come hai detto tu, stimola l’intelligenza e la concentrazione dei bambini! Lo sapevi che i rule-playing, ovvero i giochi da tavolo e in gruppo, vengono utilizzati per il training delle attività sociali? 😉

    • Si ne ho sentito parlare… 🙂 guarda, io ci gioco ancora e mi diverto ancora tanto!!!! Naturalmente lo faccio magari per passare il tempo… però è bello cercare delle categorie strane e insolite!!!!! …se ti capita potresti proporre di rigiocare… in fondo non ci sono limiti d’età (io sono più grande di te…) 😉 🙂

  3. Me lo ricordo… quanto ci ho giocato! E mi viene ancora da ridere per certi termini che qualcuno, a corto di vocaboli seri, finiva per inventarsi sostenendo che esisteva realmente, mentre così non era.
    Beata gioventù! 🙂

  4. Anch’io ci giocavo da piccola e tutt’ora lo faccio (nonostante i miei 26 anni) in famiglia o con gli amici durante quelle giornate piovose che non puoi mettere il naso fuori dalla porta! E’ molto divertente e poi ritorni un po’ ai vecchi tempi quando internet, tablet, pc o smartphone non esistevano.. 🙂

  5. Lo facevo anch’io!!! Solo che erano gli anni 70. 😦 Come sia passato tutto questo tempo ancora non me ne capacito….

    • Ahahah :-):-) …puoi sempre rigiocarci ora… e così il tempo sembrerà volato ancora più velocemente!! 😉 in fondo penso che questo sia un gioco adatto ad ogni età…

  6. Hello, try this online version :] http://nomicosecittaonline.net/

  7. Se non ti venisse in mente un animale con la … J
    http://www.animaliconlacoda.it

Cosa ne pensi???

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: